Logopedia

La logopedia è una professione sanitaria che si occupa della prevenzione, della valutazione e del trattamento riabilitativo delle patologie del linguaggio e della comunicazione in età evolutiva, adulta e geriatrica. Il logopedista, formato in ambito universitario, svolge la sua attività nell’educazione, nella rieducazione e nello studio scientifico della comunicazione umana e di tutte le patologie che provocano disturbi della voce, della parola, del linguaggio orale e scritto, degli handicap comunicativi e delle funzioni deglutitorie.

La logopedia si basa sui concetti di prevenzione (screening ed educazione sanitaria); educazione (sostegno nell’acquisizione di una abilità); rieducazione (sostegno nel ripristino delle funzioni del soggetto nel suo complesso); riabilitazione (sostegno nel ripristino di una abilità specifica in parte o completamente compromessa); mantenimento delle funzioni (come nell’età involutiva o nei soggetti affetti da patologie degenerative). Nell’ambito delle sue competenze propone l’adozione di ausili, ne addestra all’uso e ne verifica l’efficacia.

All’interno di un lavoro di èquipe la logopedia si rivolge a soggetti in età evolutiva che presentino:

  • DISFONIE O TURBE DELLA VOCIFERAZIONE
  • DISLALIE O ALTERAZIONI DELLA PRONUNCIA
  • DISFAGIE O DISTURBI DELLA DEGLUTIZIONE
  • DISFLUENZE O TURBE DEL FLUSSO VERBALE
  • DISARTRIE O TURBE DA ALTERAZIONE DEL I MOTONEURONE (PARALISI CEREBRALI INFANTILI)
  • TURBE COMUNICATIVE NEL RITARDO MENTALE, NELLE SINDROMI GENETICHE, NEI DISTURBI DELLO SPETTRO AUTISTICO
  • TURBE COMUNICATIVE NELLA SORDITA’ PRELINGUALE
  • DISTURBI DELL’APPRENDIMENTO (learning disease)

 

Nell’età involutiva si rivolge prevalentemente a soggetti con:

  • DISFONIE
  • DISFAGIE
  • DISARTRIE
  • AFASIE
  • TURBE COMUNICATIVE SU BASE DEMENZIALE