Consulenze esterne

Il Centro Eric Berne si rivolge ad Istituti, Scuole, Strutture Sanitarie, Aziende, Studi legali, Cooperative che siano interessate ad approfondire tematiche riguardanti l’ambito psicologico, educativo, il benessere psicofisico, la corretta alimentazione e pratiche di rilassamento, yoga e meditazione-mindfulness. In particolare rispetto all’ambito psicologico possono essere trattate  : dinamiche d’equipe, processi decisionali, risoluzione conflitti, casi clinici, supervisione.

Approfondimenti

Il Centro di Psicoterapia Psicodinamica Eric Berne ha il piacere di presentare le proprie proposte rivolte al mondo della Scuola .

Il Centro raccoglie diversi professionisti nell’ambito della salute mentale e del benessere psicofisico. Le attività dell’equipe di professionisti abbracciano i diversi campi della psicologia, da quella più strettamente individuale e clinica a quella sociale. Tra questi è da sempre privilegiato l’ambito scolastico ritenuto luogo di educazione, di sviluppo e di crescita tra i più importanti nella vita di ogni individuo.
Con l’intenzione di comprendere ed agevolare i complessi meccanismi attraverso i quali questa realtà sortisce i suoi effetti abbiamo pensato di proporre diversi progetti rivolti agli alunni, alle classi, agli insegnanti ed ai genitori. L’intento è quello di promuovere, sostenere ed assistere l’apprendimento di concetti e modalità propri del sapere psicologico adattandoli al contesto scolastico.
I professionisti che hanno formulato le proposte di intervento sono persone di comprovata esperienza sia nell’ambito della psicologia che nell’ambito della progettualità in ambito scolastico avendo ognuno di essi già sperimentato con successo le esperienze descritte in seguito.
Sotto l’aspetto metodologico i progetti del Centro Eric Berne prevedono la co-conduzione, ovvero la presenza di due conduttori. Questo accorgimento consente la raccolta di informazioni sia rispetto all’attività nel suo avvenire sia rispetto al processo attraverso il quale quest’ultima si esplica.
I progetti che seguono sono riassunti brevemente in schede di presentazione. Ognuno di essi può essere approfondito o rimodulato a seconda delle specifiche richieste e necessità.

Cordiali saluti,

Dott. Saulo Zanetta, Dott.ssa Annabell Sarpato, Dott.ssa Chiara Baldioli, Dott.ssa Roberta Cavestri, Dott. Paolo Pietrini, Dott.ssa Marta Erbetta.

PROGETTO DI ALFABETIZZAZIONE EMOTIVA

Le emozioni, momento dopo momento, sono esperite dai bambini mentre entrano in contatto con il mondo e in relazione con le persone che li circondano. Nell’età dello sviluppo, tuttavia, assistiamo spesso ad una difficoltà concreta nel riconoscimento delle proprie e delle altrui emozioni e nella loro gestione.
L’educazione emotiva è un caposaldo per una maturazione affettiva armonica: il bambino che sa accogliere le sue emozioni accrescerà la sua sicurezza nell’esplorare e nello sperimentarsi nel mondo, potenziando le sue competenze di adattarsi all’ambiente che lo circonda.
Saper leggere le emozioni altrui favorisce inoltre un atteggiamento empatico nei confronti dei pari, con i quali diventa più facile instaurare relazioni interpersonali positive ed autentiche.
Giochi, rappresentazioni e narrazioni saranno strumenti utili per imparare ad “ascoltare” le emozioni, riconoscendole anche nel loro manifestarsi a livello corporeo e comportamentale. Una riflessione condivisa aiuterà infine ad apprendere come ricoprano una funzione di guida per l’azione.

Il progetto si rivolge alle classi della scuola materna e a quelle della scuola primaria. È previsto un incontro formativo con gli insegnanti e con i genitori.

OBIETTIVI Promuovere un’alfabetizzazione emotiva idonea ad aiutare i bambini a riconoscere e a gestire le proprie emozioni. La capacità di esprimere le emozioni in modo adeguato al contesto è il presupposto fondamentale per lo sviluppo di comportamenti pro sociali ed empatici.

DESTINATARI Alunni della scuola materna e della scuola primaria.

METODOLOGIA Gli incontri prevedono la presenza di due psicologi in co-conduzione.
Le attività svolte con gli alunni prevedono partecipazione attiva e momenti di riflessione su quanto emerso, in base all’età e al livello di sviluppo del bambino. Le attività saranno costruite ad hoc sullo specifico gruppo classe.
L’incontro formativo con gli insegnanti prevede una lezione teorica frontale a cui farà seguito un momento di condivisione circa i temi salienti emersi dal lavoro in classe.
L’incontro con i genitori prevede l’esposizione dei temi trattati e dibattito aperto.

DURATA
• 1h incontro di presentazione a genitori ed insegnanti
• 4 incontri di 1h 30 ciascuno con gli alunni
• 1h incontro formativo per insegnanti
• 1h incontro di restituzione per genitori

TOT. ORE 9
COSTI 50 euro costo orario iva esclusa a professionista TOT 900 + IVA

PROGETTO DI EDUCAZIONE AFFETTIVA E SESSUALE

Il progetto educativo proposto ha lo scopo di accompagnare i bambini nel percorso di esplorazione della fase di crescita che stanno attraversando. Questo avviene attraverso la comprensione delle diverse dimensioni che la compongono (corporea, sessuale, relazionale, emotiva), nella prospettiva del rapporto con sé stessi e con gli altri, approfondendo il legame che esiste con il proprio corpo, la cura di sé e il rispetto dell’altro. Il progetto vuole essere uno spazio dove entrare in ascolto degli alunni per favorire una riflessione sui cambiamenti che avvengono nella pubertà, sia nella sfera corporea, che in quella relazionale e rispetto alle emozioni provate. Particolare attenzione viene data allo scambio e alla condivisione di paure, dubbi, curiosità e domande che possono nascere nei bambini per la mancanza di informazioni o per la confusione che caratterizza la preadolescenza.

Il progetto si rivolge agli alunni delle classi quinte della scuola primaria e alle scuole secondarie di primo grado. È previsto un incontro formativo con gli insegnanti e uno con i genitori, al fine di coinvolgere le famiglie nel percorso fatto e facilitare in loro l’acquisizione degli strumenti volti alla condivisione e al dialogo con i bambini rispetto alle tematiche trattate.

OBIETTIVI Accompagnare i bambini nel percorso di esplorazione dei cambiamenti che avvengono nella pubertà nella sfera corporea e relazionale, insieme alle emozioni provate, con particolare attenzione allo scambio e alla condivisione rispetto a paure, dubbi e curiosità.

DESTINATARI Alunni della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado.

METODOLOGIA Gli incontri prevedono la presenza di due psicologi in co-conduzione.
Le attività svolte con gli alunni prevedono partecipazione attiva e momenti di riflessione su quanto emerso. Le attività e i temi affrontati saranno calibrati in base all’età e al livello di sviluppo degli alunni, oltre che agli aspetti emergenti dagli incontri.
L’incontro formativo con gli insegnanti prevede una lezione teorica frontale a cui farà seguito un momento di condivisione delle tematiche emerse con gli alunni.
L’incontro con i genitori prevede l’esposizione dei temi trattati e dibattito aperto.

DURATA
• 1h incontro di presentazione a genitori ed insegnanti
• 4 incontri di due ore ciascuno con gli alunni
• 1h 30 incontro formativo per insegnanti
• 1h 30 incontro di restituzione per genitori

TOT. ORE 12
COSTI 50 euro costo orario iva esclusa a professionista TOT 1200 + IVA

EMOZIONI E BENESSERE ATTRAVERSO I CINQUE SENSI

Il progetto mira a favorire un processo di alfabetizzazione emotiva, attraverso i cinque sensi, permettendo di sviluppare una maggiore consapevolezza di sé, in relazione con gli altri e con il mondo.
L’educazione emotiva è l’elemento centrale per uno sviluppo affettivo armonico ed equilibrato. La quotidianità frenetica difficilmente lascia spazio ai bambini per soffermarsi sul presente e su ciò che stanno vivendo. Percepire attraverso i cinque sensi aiuta ad entrare in contatto profondo con le proprie emozioni e sensazioni, facilitando l’ascolto di sé. Migliorando la capacità di raggiungere e mantenere la calma, si imparano a gestire le emozioni, riducendo i comportamenti aggressivi e trovando modalità espressive adeguate.
Il progetto si rivolge alle classi della scuola materna e a quelle della scuola primaria. È previsto un incontro formativo con gli insegnanti e con i genitori.

OBIETTIVI Favorire la competenza emotiva attraverso i cinque sensi al fine di conoscere sé stessi, imparare ad ascoltare e ascoltarsi, attivando relazioni interpersonali positive.

DESTINATARI Alunni della scuola materna e della scuola primaria.

METODOLOGIA Gli incontri prevedono la presenza di due psicologi in co-conduzione.
Le attività svolte con gli alunni prevedono partecipazione attiva e utilizzano strumenti come l’espressività, l’improvvisazione e il gioco. L’incontro formativo con gli insegnanti prevede una lezione teorica frontale a cui farà seguito un momento di condivisione circa i temi salienti emersi dal lavoro in classe.
L’incontro con i genitori prevede l’esposizione dei temi trattati e dibattito aperto.

DURATA
• 1h incontro di presentazione a genitori ed insegnanti
• 4 incontri di 1h 30 ciascuno con gli alunni
• 1h incontro formativo per insegnanti
• 1h incontro di restituzione per genitori

TOT. ORE 9
COSTI 50 euro costo orario iva esclusa a professionista TOT 900 + IVA

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE E ALLA SALUTE

L’educazione alimentare e alla salute è una tematica da privilegiare in quanto incide profondamente sullo sviluppo psicofisico dei giovanissimi, contribuendo in modo significativo a creare le premesse per una vita adulta sana ed equilibrata. La scuola è l’agenzia formativa privilegiata per un’azione informativa e formativa completa e precoce sull’educazione alimentare: completa, poiché nelle scelte alimentari sono presenti e agiscono bisogni biologici, psicologici, valori e significati culturali; precoce perché le ricerche psicopedagogiche confermano che le abitudini e i gusti in fatto di cibi si strutturano e si fissano a partire dall’infanzia.

Il progetto si rivolge agli alunni della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e secondaria di primo grado. È previsto un incontro formativo con gli insegnanti e con i genitori.

OBIETTIVI Promuovere scelte alimentari consapevoli, favorendo stili di vita adeguati a produrre sane abitudini alimentari.

DESTINATARI Alunni della scuola materna, della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado.

METODOLOGIA Gli incontri prevedono la presenza di uno psicologo ed una nutrizionista biologa in co-conduzione.
Le attività svolte con gli alunni prevedono partecipazione attiva e momenti di riflessione su quanto emerso. Gli strumenti utilizzati cambiano a seconda dell’età e del livello di sviluppo degli alunni, strutturandosi in maniera diversa a seconda della specificità del gruppo classe. L’attività esperienziale, insieme a esercitazioni individuali e in piccolo gruppo, saranno gli strumenti privilegiati duranti gli incontri.

L’incontro formativo con gli insegnanti prevede una lezione teorica frontale a cui farà seguito un momento di condivisione delle tematiche emerse con gli alunni.

L’incontro con i genitori prevede l’esposizione dei temi trattati e dibattito aperto.

DURATA
• 1h incontro di presentazione a genitori ed insegnanti
• 4 incontri di 2 h ciascuno con gli alunni
• 1h incontro formativo per insegnanti
• 1h incontro di restituzione per genitori

TOT. 11 ORE
COSTI 50 euro costo orario iva esclusa a professionista TOT 1100 + IVA

IL TEATRO DELLE EMOZIONI

Le emozioni rappresentano la prima esperienza che i bambini fanno del mondo e delle relazioni con le persone che li circondano. L’educazione emotiva è l’elemento centrale per uno sviluppo affettivo armonico ed equilibrato.
Nell’educazione emotiva si riconosce l’importanza del corpo e del movimento come strumenti di comunicazione. Alla base di tutti i linguaggi verbali, mimici, figurativi, gestuali si trova la corporeità come elemento attraverso il quale il soggetto si definisce, mettendosi in relazione con l’altro.
Giocando con il teatro, i bambini diventano protagonisti, soggetti attivi e partecipi alla realizzazione di un progetto condiviso. Il recitare diventa inoltre strumento per il riconoscimento delle emozioni e la loro gestione, stimolando la conoscenza di sé e dell’altro.

Il progetto si rivolge alle classi della scuola materna e a quelle della scuola primaria. È previsto un incontro formativo con gli insegnanti e con i genitori.

OBIETTIVI Favorire la competenza emotiva attraverso il teatro, al fine di conoscere sé stessi, imparare ad ascoltare e ascoltarsi.

DESTINATARI Alunni della scuola materna e della scuola primaria.

METODOLOGIA Gli incontri prevedono la presenza di due psicologi in co-conduzione.
Le attività svolte con gli alunni prevedono partecipazione attiva e utilizzano strumenti come la rappresentazione teatrale, l’espressività, l’improvvisazione e il gioco. L’incontro formativo con gli insegnanti prevede una lezione teorica frontale a cui farà seguito un momento di condivisione circa i temi salienti emersi dal lavoro in classe.
L’incontro con i genitori prevede l’esposizione dei temi trattati e dibattito aperto.

DURATA
• 1h incontro di presentazione a genitori ed insegnanti
• 4 incontri di 1h 30 ciascuno con gli alunni
• 1 h 30 h incontro formativo per insegnanti
• 1 h 30 incontro di restituzione per genitori

TOT. ORE 10
COSTI 50 euro costo orario iva esclusa a professionista TOT 1000 + IVA

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALL’INTERCULTURALITA’

Negli ultimi decenni stiamo assistendo ad un incremento della multiculturalità del nostro Paese. Di conseguenza, la scuola è chiamata ad accogliere una presenza sempre più numerosa di alunni stranieri, provenienti da nazionalità diverse, con differenze culturali e sociali notevoli, con storie e vissuti a volte molto complessi. La scuola, dunque, si deve porre l’obiettivo di promuovere un’educazione all’interculturalità, atta a fornire agli alunni conoscenze e competenze disciplinari per permettere loro di comprendere la complessità della realtà in cui sono chiamati a vivere. La diversità deve essere intesa come risorsa e arricchimento, in grado di stimolare la crescita personale di ognuno. L’educazione interculturale nasce, così, dall’incontro consapevole di soggetti e identità culturali differenti, che si muovono insieme verso la costruzione di una nuova forma di convivenza.

Il progetto si rivolge agli alunni della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado. È previsto un incontro formativo con gli insegnanti e con i genitori.

OBIETTIVI Educare alla multiculturalità attraverso la valorizzazione della diversità, intesa come risorsa. Accogliere la diversità culturale attraverso i valori del rispetto e della solidarietà.

DESTINATARI Alunni della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e secondaria di primo grado.

METODOLOGIA Gli incontri prevedono la presenza di due psicologi in co-conduzione.
Le attività svolte con gli alunni prevedono partecipazione attiva e momenti di riflessione su quanto emerso. Le attività saranno di tipo esperienziale, e saranno calibrate sulle specificità della classe. Sono previsti momenti di lavoro in piccolo e grande gruppo, attraverso strumenti come il gioco, la fiaba e le simulazioni.

L’incontro formativo con gli insegnanti prevede lezione teorica frontale a cui farà seguito un momento di condivisione delle tematiche emerse con gli alunni.

L’incontro con i genitori prevede esposizione dei temi trattati e dibattito aperto.

DURATA
• 1h incontro di presentazione a genitori ed insegnanti
• 4 incontri di 1h 30 ciascuno con gli alunni
• 1h incontro formativo per insegnanti
• 1h incontro di restituzione per genitori

TOT. 9 ORE
COSTI 50 euro costo orario iva esclusa a professionista TOT 900 + IVA

PROGETTO DI EDUCAZIONE
ALLA PROSOCIALITA’ E AL RISPETTO

L’educazione alla prosocialità e al rispetto si pone l’obiettivo di rendere gli alunni consapevoli della responsabilità che ognuno di noi ha nei confronti del benessere di sé stessi e degli altri. Ne segue una valorizzazione della cultura del dialogo e dell’ascolto, dell’accoglienza, della diversità, della pace e dei diritti umani. È importante conoscere e fare esperienza della diversità per avere un rapporto positivo con essa e imparare a considerarla un elemento di ricchezza.
Fondamento per un atteggiamento di rispetto è la prosocialità, che implica la presenza di abilità sociali e personali complesse, come la capacità di comunicare, l’autocontrollo, l’empatia, una buona autostima, abilità di problem solving, che permettono alle persone di vivere bene con sé e con gli altri, valorizzando la diversità e la solidarietà.

Il progetto si rivolge agli alunni della scuola materna, della scuola primaria e secondaria di primo grado. È previsto un incontro formativo con gli insegnanti e con i genitori.

OBIETTIVI Promuovere un comportamento prosociale, al fine di diffondere una cultura basata sulla valorizzazione della diversità, intesa come risorsa.

DESTINATARI Alunni della scuola materna, della scuola primaria e secondaria di primo grado.

METODOLOGIA Gli incontri prevedono la presenza di due psicologi in co-conduzione.
Le attività svolte con gli alunni prevedono partecipazione attiva e momenti di riflessione su quanto emerso. Gli incontri mirano al coinvolgimento attivo di tutta la classe attraverso attività calibrate sulla specificità del gruppo.

L’incontro formativo con gli insegnanti prevede una lezione teorica frontale a cui farà seguito un momento di condivisione delle tematiche emerse con gli alunni.

L’incontro con i genitori prevede l’esposizione dei temi trattati e dibattito aperto.

DURATA
• 1h incontro di presentazione a genitori ed insegnanti
• 4 incontri di 2h ciascuno con gli alunni
• 1h incontro formativo per insegnanti
• 1h incontro di restituzione per genitori

TOT. 11 ORE
COSTI 50 euro costo orario iva esclusa a professionista TOT 1100 + IVA

PROGETTO DI NARRATIVA PSICOLOGICAMENTE ORIENTATA
“Le storie che curano, le storie che crescono”

La scuola dell'infanzia rappresenta il luogo privilegiato per coltivare, riconoscere e valorizzare l’intelligenza emotiva dei bambini in quanto costituisce il contesto formativo privilegiato per imparare ad ascoltare e ad ascoltarsi, ad attivare relazioni interpersonali positive con i pari e con gli adulti, valorizzando i diversi canali di comunicazione allo scopo di facilitare il contatto e l’autenticità nel rapporto con sè stessi e con gli altri. L’approccio della Narrativa Psicologicamente Orientata si basa sull’individuazione di storie e spunti narrativi che aiutino i bambini nel processo di riconoscimento delle proprie ed altrui emozioni attraverso l’ausilio di un racconto.
Il progetto si rivolge agli alunni della scuola materna e della scuola primaria di primo grado. È previsto un incontro formativo con gli insegnanti e con i genitori.

OBIETTIVI Costruzione di relazioni positive, attraverso il riconoscimento e la gestione delle proprie e altrui emozioni.

DESTINATARI Alunni della scuola materna e della scuola primaria di primo grado.

METODOLOGIA Gli incontri prevedono la presenza di due psicologi in co-conduzione.
Le attività svolte con gli alunni prevedono partecipazione attiva. Gli strumenti privilegiati sono le fiabe e le narrazioni, utilizzate attraverso la modalità didattica del circle-time, atta a favorire la conoscenza reciproca e la riflessione.

L’incontro formativo con gli insegnanti prevede una lezione teorica frontale a cui farà seguito un momento di condivisione delle tematiche emerse con gli alunni.

L’incontro con i genitori prevede l’esposizione dei temi trattati e dibattito aperto.

DURATA
• 1h incontro di presentazione a genitori ed insegnanti
• 6 incontri di 1 h 30 ciascuno con gli alunni
• 1h incontro formativo per insegnanti
• 1h incontro di restituzione per genitori

TOT. ORE 12
COSTI 50 euro costo orario iva esclusa a professionista TOT 1200 + IVA

PROGETTO DI POTENZIAMENTO DEI PREREQUISITI DELLA LETTO-SCRITTURA

I prerequisiti della letto-scrittura sono costituiti da funzioni di base che si sviluppano gradualmente prima dei 6 anni. Esse consistono in una serie di abilità specifiche necessarie perché si possa strutturare una competenza più complessa. Sono competenze cognitive la cui presenza, stabilità e automatizzazione giocano un ruolo fondamentale nel favorire gli apprendimenti; la mancanza di uno di essi è un indice predittivo di rischio per lo sviluppo di difficoltà di apprendimento. È, dunque, indispensabile adottare, quale misura preventiva, l’analisi dell’adeguatezza dei prerequisiti durante l’ultimo anno della scuola dell’infanzia.

Il progetto si rivolge all’ultima sezione della scuola materna. È previsto un incontro formativo con gli insegnanti e con i genitori.

OBIETTIVI Favorire l’automatizzazione di competenze cognitive necessarie per favorire gli apprendimenti.

DESTINATARI Alunni dell’ultimo anno della scuola materna.

METODOLOGIA Gli incontri prevedono la presenza di due psicologi in co-conduzione.
Le attività svolte con gli alunni prevedono esercizi di valutazione e potenziamento.
L’incontro formativo con gli insegnanti prevede lezione teorica frontale a cui farà seguito un momento di condivisione degli aspetti di risorsa e di difficoltà emerse dal lavoro con gli alunni.
L’incontro con i genitori prevede esposizione dei temi trattati e dibattito aperto.

DURATA
• 1h incontro di presentazione a genitori ed insegnanti
• 8 incontri di 1 h ciascuno con gli alunni
• 1h incontro formativo per insegnanti
• 1h incontro di restituzione per genitori

TOT. 11 ORE
COSTI 50 euro costo orario iva esclusa a professionista TOT 1100 + IVA

PROGETTO SCREENING CAPACITA’ DI LETTURA E SCRITTURA SCUOLA PRIMARIA

Le ricerche scientifiche evidenziano come una valutazione tempestiva di fronte a difficoltà di lettura e scrittura possano aiutare a comprendere l’origine del fenomeno e aiutare genitori e insegnanti a capire come muoversi per aiutare il bambino nel suo percorso scolastico e di vita. Anche di fronte a eventuale presenze di Disturbi Specifici dell’Apprendimento, le ricerche mostrano l’importanza di una identificazione precoce per una prognosi migliore.
L’incontro con gli insegnanti mira a offrire anche una valutazione del gruppo classe nel suo insieme, e a fornire strumenti utili per facilitare gli apprendimenti.

Il progetto si rivolge alle classi seconde della scuola primaria. È previsto un incontro formativo con gli insegnanti e con i genitori.

È possibile ampliare lo screening previsto dal progetto anche per la valutazione delle abilità numeriche e di calcolo da effettuare alla fine della classe terza della scuola primaria.

OBIETTIVI Identificare precocemente eventuali Disturbi Specifici dell’Apprendimento, prevenendo i disturbi psicologici e comportamentali connessi.

DESTINATARI Alunni del secondo anno della scuola primaria.

METODOLOGIA Gli incontri prevedono la presenza di due psicologi in co-conduzione.
Le attività svolte con gli alunni prevedono la somministrazione di alcuni test, individuali e di gruppo.

L’incontro formativo con gli insegnanti prevede la restituzione dei dati emersi. Farà seguito un momento di confronto e approfondimenti, nel quale verranno condivisi strumenti operativi.

L’incontro con i genitori prevede l’esposizione dei temi trattati e dibattito aperto.

DURATA
• 1h incontro di presentazione a genitori ed insegnanti
• 1 incontri di 2 h con gli alunni
• 2 h restituzione e incontro formativo per insegnanti

TOT. 5 ORE
COSTI 50 euro costo orario iva esclusa a professionista TOT 500 + IVA

PROGETTO SCREENING CAPACITA’ DI LETTURA E SCRITTURA SCUOLA SECONDARIA

Negli ultimi anni le ricerche stanno evidenziando un’ampia diffusione di problematiche legate agli apprendimenti anche nelle scuole medie e nel biennio della scuola secondaria di secondo grado. Secondo la nostra esperienza clinica, quando aumenta la complessità delle richieste poste dalla scuola, i ragazzi con difficoltà di apprendimento non riescono più a compensare con strategie autoprodotte le loro fatiche.
Una valutazione delle difficoltà di lettura e scrittura può aiutare a comprendere l’origine del fenomeno e accompagnare genitori ed insegnanti a capire come muoversi per supportare il ragazzo nel suo percorso scolastico e di vita. Il riconoscimento di un’eventuale presenza di Disturbi Specifici dell’Apprendimento permette così al ragazzo e alla scuola di personalizzare il suo percorso di apprendimento, attraverso l’ausilio di strumenti compensativi e dispensativi.
L’incontro con gli insegnanti mira a offrire anche una valutazione del gruppo classe nel suo insieme, e a fornire strumenti utili per facilitare gli apprendimenti.

Il progetto si rivolge al primo anno delle scuole secondarie di primo grado e di secondo grado, poiché le difficoltà tendono ad acutizzarsi in seguito al cambio di scuola.
È previsto un incontro formativo con gli insegnanti e con i genitori.

È possibile ampliare lo screening previsto dal progetto anche per la valutazione delle abilità numeriche e di calcolo.

OBIETTIVI Identificare precocemente eventuali Disturbi Specifici dell’Apprendimento, prevenendo i disturbi psicologici e comportamentali connessi.
DESTINATARI Si rivolge al primo anno delle scuole secondarie di primo grado e di secondo grado.
METODOLOGIA Gli incontri prevedono la presenza di due psicologi in co-conduzione.
Le attività svolte con gli alunni prevedono la somministrazione di alcuni test, individuali e di gruppo.
L’incontro formativo con gli insegnanti prevede la restituzione dei dati emersi. Farà seguito un momento di confronto e approfondimenti, nel quale verranno condivisi strumenti operativi.
L’incontro con i genitori prevede esposizione dei temi trattati e dibattito aperto.

DURATA
• 1h incontro di presentazione a genitori ed insegnanti
• 1 incontri di 2 h con gli alunni
• 2 h restituzione e incontro formativo per insegnanti

TOT. 5 ORE
COSTI 50 euro costo orario iva esclusa a professionista TOT 500 + IVA

PROGETTO SUL METODO DI STUDIO

Il Progetto ha la finalità di promuovere l’acquisizione di un metodo di studio efficace, consapevole e organizzato. Il progetto sul metodo di studio si articola in 9 incontri strategici, preceduti da un incontro di apertura e uno di chiusura dedicati alla valutazione del processo. Ogni incontro è dedicato a sviluppare obiettivi specifici e mirati. La presenza di compiti a casa inoltre, aiuta a rafforzare e generalizzare le strategie acquisite durante gli incontri e a creare una continuità al progetto, oltre che a generalizzare le strategie apprese. Ogni incontro si chiude con una riflessione autovalutativa dell’alunno sulle attività realizzate, in modo tale da personalizzare al massimo l’intervento.

Gli incontri sono così suddivisi:

1. Organizzazione: controllo del tempo (I parte)
2. Organizzazione: uso del diario (II parte)
3. Prendere appunti durante la lezione
4. Studiare sui libri di testo (I parte)
5. Studiare sui libri di testo (II parte)
6. Piano per ripassare
7. Come affrontare i diversi tipi di verifiche
8. Come vincere la paura delle verifiche
9. Confronto e riflessioni conclusive

OBIETTIVI Promuovere la costruzione di un metodo di studio efficace, consapevole e organizzato.

DESTINATARI Alunni all’ultimo anno della scuola primaria e secondaria di primo grado.

METODOLOGIA Gli incontri prevedono la presenza di due psicologi in co-conduzione.
Le attività svolte con gli alunni prevedono partecipazione attiva, con laboratori di tipo esperienziale. Sono previste esercitazioni individuali e di piccolo gruppo, a cui farà sempre seguito un momento di riflessione e discussione.
L’incontro formativo con gli insegnanti prevede una lezione teorica frontale a cui farà seguito un momento di condivisione delle tematiche emerse con gli alunni.
L’incontro con i genitori prevede l’esposizione dei temi trattati e dibattito aperto.

DURATA
• 1h incontro di presentazione a genitori ed insegnanti
• 9 incontri di 1 ora ciascuno con gli alunni
• 1h incontro formativo per insegnanti
• 1h incontro di restituzione per genitori

TOT. ORE 12
COSTI 50 euro costo orario iva esclusa a professionista TOT 1200 + IVA

PROGETTO DI ACCOGLIENZA CLASSI PRIME

L’inserimento degli studenti in un contesto scolastico nuovo, rappresenta un momento complesso. Il progetto accoglienza è un momento fondamentale per l’inserimento dei nuovi alunni e consiste in incontri con specifiche attività atte a favorire l’integrazione e la conoscenza reciproca, al fine di creare un ambiente sereno in grado di favorire benessere e apprendimento. L’obiettivo, dunque, è quello di accompagnare gli alunni a sentirsi a proprio agio in un ambiente nel quale ciascuno riesca a crescere, esprimendo sé stesso e relazionandosi con gli altri in modo corretto e costruttivo. Lo sguardo e le modalità di attivazione ed intervento sono prettamente di tipo psicoeducativo e si basano sull’esperienza e la formazione degli psicologi interessati.

Il progetto si rivolge alle classi prime delle scuole secondarie di primo e secondo grado. È previsto un incontro formativo con gli insegnanti e con i genitori.

OBIETTIVI Favorire l’integrazione e la conoscenza reciproca, attraverso la creazione di un ambiente sereno, in grado di favorire benessere e apprendimento.
Accompagnare gli alunni a sentirsi a proprio agio in un ambiente nel quale ciascuno riesca a crescere e ad esprimersi.

DESTINATARI Alunni del primo anno delle scuole secondarie di primo e secondo grado.

METODOLOGIA Gli incontri prevedono la presenza di due psicologi in co-conduzione.
Le attività svolte con gli alunni prevedono partecipazione attiva e momenti di riflessione su quanto emerso.
L’incontro formativo con gli insegnanti prevede una lezione teorica frontale a cui farà seguito un momento di condivisione delle tematiche emerse con gli alunni.
L’incontro con i genitori prevede l’esposizione dei temi trattati e dibattito aperto.

DURATA
• 1h incontro di presentazione a genitori ed insegnanti
• 3 incontri di 2 h ciascuno con gli alunni
• 1h 30 incontro formativo per insegnanti
• 1h 30 incontro di restituzione per genitori

TOT. 10 ORE
COSTI 50 euro costo orario iva esclusa a professionista TOT 1000 + IVA

PROGETTO DI PREVENZIONE AL BULLISMO E AL CYBERBULLISMO

Il bullismo è una forma di comportamento aggressivo con caratteristiche specifiche e peculiari. Il fenomeno sta raggiungendo numeri impressionanti, arrivando a coinvolgere moltissimi studenti di ogni ordine e grado. La presenza di nuovi strumenti di comunicazione di massa, inoltre, esacerba il fenomeno, con conseguenze devastanti.
È importante lavorare a livello preventivo, per promuovere capacità relazionali basate sul rispetto di sé stessi e degli altri. Diventa fondamentale anche un lavoro con gli insegnanti per sensibilizzare al tema e supportarli nel riconoscimento di situazioni a rischio, insieme ad un momento di condivisione con i genitori per trovare modalità di intervento adeguate.

Il progetto si rivolge agli alunni della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado. È previsto un incontro formativo con gli insegnanti e con i genitori.

OBIETTIVI Prevenire e affrontare situazioni di bullismo e cyberbullismo, sensibilizzando al tema.

DESTINATARI Alunni della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado.

METODOLOGIA Gli incontri prevedono la presenza di due psicologi in co-conduzione.
Le attività svolte con gli alunni prevedono partecipazione attiva e momenti di riflessione su quanto emerso. Gli alunni saranno attivati attraverso giochi, esercitazioni pratiche, simulate e l’uso di narrazioni, calibrate in base alle peculiarità del gruppo classe.

L’incontro formativo con gli insegnanti prevede lezione teorica frontale a cui farà seguito un momento di condivisione delle tematiche emerse con gli alunni.

L’incontro con i genitori prevede esposizione dei temi trattati e dibattito aperto.

DURATA
• 1h incontro di presentazione a genitori ed insegnanti
• 4 incontri di 2h ciascuno con gli alunni
• 1h 30 incontro formativo per insegnanti
• 1h 30 incontro di restituzione per genitori

TOT. 12 ORE
COSTI 50 euro costo orario iva esclusa a professionista TOT 1200 + IVA

PROGETTO PER CLASSI DIFFICILI
Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un incremento delle situazioni in cui vi è una difficoltà concreta nella gestione del gruppo classe. Per affrontare la questione il punto di partenza è il gruppo classe stesso, inteso come risorsa, per ragionare sull’importanza di un clima di rispetto e fiducia, sia verso sé stessi che verso gli insegnanti. L’obiettivo è quello di imparare a percepirsi come gruppo, assumendo una visione orientata al benessere reciproco, avvertendo il desiderio di prendersi cura della crescita e della realizzazione dell’altro. Il gruppo classe deve essere inteso, dunque, come una risorsa educativa e didattica dove ognuno può attingere l’energia e il sostegno per dedicarsi alla propria autorealizzazione. Presupposto fondamentale è la presenza di regole condivise, che sanciscono il riconoscimento del valore dell’altro, consacrando il significato sociale della comunità. Solo attraverso un lavoro cooperativo è possibile arrivare a definire delle buone norme per stare bene insieme, con conseguente ricaduta sia a livello relazionale che didattico. Gli alunni, dunque, devono essere chiamati ad essere responsabili verso sé stessi, i compagni, gli insegnanti e il clima della classe.
Il progetto è destinato alle classi della scuola primaria, secondaria di primo e secondo grado e ai loro genitori. È previsto un percorso formativo rivolto agli insegnanti per supportarli nella gestione del gruppo classe.

OBIETTIVI Il progetto si propone di aiutare gli alunni a sviluppare il senso di appartenenza al gruppo classe, accrescendo il loro senso di responsabilità, verso sé stessi e verso gli altri. Attraverso la riflessione sulle norme condivise, basate sul riconoscimento e sul rispetto reciproco, i ragazzi arrivano a comprenderne l’importanza per il benessere di tutti. La presenza di norme sarà poi fondamentale nel lavoro cooperativo per obiettivi comuni.

DESTINATARI Alunni della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado.

METODOLOGIA Gli incontri prevedono la presenza di due psicologi in co-conduzione.
Le attività svolte con gli alunni prevedono partecipazione attiva e momenti di riflessione su quanto emerso. Le attività saranno calibrate sulle specificità della classe, anche al fine di fornire agli insegnanti un rimando concreto sulle strategie più efficaci da riproporre per la gestione del gruppo.

L’incontro formativo con gli insegnanti prevede una lezione teorica frontale a cui farà seguito un momento di condivisione delle tematiche emerse con gli alunni.

L’incontro con i genitori prevede l’esposizione dei temi trattati e dibattito aperto.

DURATA
• 1h incontro di presentazione a genitori ed insegnanti
• 4 incontri di due ore ciascuno con gli alunni
• 1h 30 incontro formativo per insegnanti
• 1h 30 incontro di restituzione per genitori

TOT. ORE 12
COSTI 50 euro costo orario iva esclusa a professionista TOT 1200 + IVA

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLE NUOVE TECNOLOGIE

Internet, come sappiamo, è uno strumento sempre più utilizzato dai giovani perché rappresenta una straordinaria opportunità di informazione, apprendimento, svago e comunicazione che li supporta nello svolgimento delle attività quotidiane, dallo studio al tempo libero. Come ogni mezzo, però oltre agli innumerevoli vantaggi, presenta anche insidie e pericolosità. È molto rischioso offrire strumenti così potenti senza un’adeguata educazione al loro utilizzo.
Il presente progetto si pone l’obiettivo di promuove una “navigazione” responsabile e consapevole attraverso incontri-laboratorio sull’uso dei social network, sulla privacy e sulla pericolosità del cyberbullismo.
Il progetto è destinato alle classi della scuola primaria, secondaria di primo e secondo grado e ai loro genitori. È previsto un percorso formativo rivolto agli insegnanti per acquisire conoscenze e strumenti utili ad un uso consapevole dei nuovi media sul piano tecnico-informativo, emotivo e normativo.

OBIETTIVI Promuovere una “navigazione” responsabile e consapevole attraverso incontri-laboratorio sull’uso dei social network, sulla privacy e sulla pericolosità del cyberbullismo.

DESTINATARI Alunni della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado.

METODOLOGIA Gli incontri prevedono la presenza di due psicologi in co-conduzione.
Le attività svolte con gli alunni prevedono partecipazione attiva e momenti di riflessione su quanto emerso.
L’incontro formativo con gli insegnanti prevede una lezione teorica frontale a cui farà seguito un momento di condivisione delle tematiche emerse con gli alunni.
L’incontro con i genitori prevede l’esposizione dei temi trattati e dibattito aperto.

DURATA
• 1h incontro di presentazione a genitori ed insegnanti
• 4 incontri di due ore ciascuno con gli alunni
• 1h 30 incontro formativo per insegnanti
• 1h 30 incontro di restituzione per genitori

TOT. ORE 12
COSTI 50 euro costo orario iva esclusa a professionista TOT 1200 + IVA

ADOLESCENTI E DIPENDENZE

-Spesso la dipendenza è la paura dell’indipendenza, che è paura di non farcela da soli alla quale si fa fronte con sostanze e comportamenti che, nonostante ciò che promettono inizialmente, alla fine ci fanno rimanere soli, dunque ci fanno affondare nella paura che credevamo di poter combattere in quel modo… -

L’intervento si prefigge di dare l’opportunità ai ragazzi (e agli insegnanti) di affrontare ragionamenti e discussioni sul tema delle dipendenze in generale, con la presenza di operatori esperti sia nel settore delle dipendenze che nelle dinamiche/problematiche tipiche dell’età adolescenziale e pre-adolescenziale. L’apporto informativo sarà essenziale, sintetico e principalmente funzionale a stimolare l’espressione di dubbi, paure, imbarazzi, falsi miti legati alla dipendenza e alla visione che ne abbiamo, sia essa veicolata da sostanze sia da comportamenti. La principale funzione dei conduttori sarà quella di favorire un andamento della discussione tale da privilegiare la libera espressione dei ragazzi e, nel contempo, di mantenere sempre a disposizione i temi del mondo adulto e della società - responsabilità individuale, fragilità personale, insicurezza sociale, natura delle sostanze e comportamenti dipendenti, principali cause di un comportamento dipendente - in modo tale che la spontaneità delle espressioni possa avere una guida e un orientamento cui riferirsi. Aiutando i ragazzi a uscire dalla propria visione individuale lo scopo è quello di favorire un confronto con la visione prima dei compagni e poi con quella del mondo adulto di cui quella di insegnanti e operatori rappresenta uno spaccato.

OBIETTIVI Dare l’opportunità ai ragazzi (e agli insegnanti) di affrontare ragionamenti e discussioni sul tema delle dipendenze in generale.
DESTINATARI Alunni della scuola secondaria di primo e secondo grado.

METODOLOGIA Gli incontri prevedono la presenza di due professionisti delle dipendenze in co-conduzione.
Le attività svolte con gli alunni prevedono partecipazione attiva: compilazione di un questionario, brainstorming, momenti di riflessione su quanto emerso.
L’incontro informativo con insegnanti e genitori prevede lezione teorica frontale.
DURATA
• 1h 30’ incontro di presentazione a genitori ed insegnanti
• 2 incontri di 2 h ciascuno con gli alunni

TOT. ORE 5h 30’
COSTI 50 euro costo orario iva esclusa a professionista TOT 550 €+ IVA

PROGETTO DOCENTI IN RELAZIONE

Il Centro Eric Berne ha formulato diversi progetti con la volontà di offrire agli insegnanti momenti di formazione rispetto a tematiche psicologiche inerenti la relazione in ambito scolastico. L’approfondimento di questi argomenti si è realizzato in conseguenza di esperienze che i professionisti del Centro hanno maturato negli anni di consultazione clinica, ma anche in ragione di sperimentazioni dirette nell’ambito dell’insegnamento.
L’obiettivo che ci si prefigura in questo contesto è, da un lato raccogliere dalla viva voce dei docenti le difficoltà derivanti dal ruolo che debbono svolgere nel contesto scolastico, dall’altro, attraverso un’analisi accurata di quanto emerso, poter fornire degli strumenti concettuali e pratici utili a vivere in modo più sano e piacevole la relazione educativa.
Nel condurre e partecipare agli incontri con gli insegnanti verranno condivisi aspetti teorici dell’Analisi Transazionale, teoria psicologica in grado di spiegare sentimenti e comportamenti che ci permetterà di avere una griglia di lettura comune ed un vocabolario adatto a spiegare i fenomeni appartenenti all’area relazionale. L’Analisi Transazionale si occupa da anni con successo di creare professionisti della relazione in grado di fronteggiare qualsiasi tipo di comunicazione e comprenderne i bisogni ed i messaggi sottostanti.
Gli interventi proposti possono essere diversi a seconda della disponibilità e la necessità del corpo docente.

OBIETTIVI Poter fornire degli strumenti concettuali e pratici utili a vivere in modo più sano e piacevole la relazione educativa.

DESTINATARI Docenti della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado.

METODOLOGIA L’incontro formativo con gli insegnanti prevede una lezione teorica frontale, l’utilizzo di slide esplicative e la possibilità di trattare casi reali riscontrati nell’attività professionale. E’ possibile coinvolgere tutti gli insegnanti in plenaria così come rivolgere l’intervento a piccoli gruppi.
DURATA 4 incontri di 90 minuti ciascuno con i docenti

TOT. ORE 6
COSTI 140 euro ad incontro iva esclusa TOT 560 + IVA

PROGETTO FORMAZIONE ICF-CY

La Classificazione Internazionale del funzionamento, della disabilità e della salute per bambini e adolescenti (ICF-CY), promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, sta diventando il nuovo linguaggio di comunicazione tra insegnanti e le diverse figure sanitarie ed educative che gravitano intorno al bambino e al ragazzo. I codici ICF accompagnano la tradizionale diagnosi, riferendosi al funzionamento globale e non solo alle disabilità, considerando la partecipazione dell’alunno, i fattori personali e i fattori ambientali capaci di potenziare le risorse del soggetto.
Durante la formazione per insegnanti si tratteranno le modalità di utilizzo dello strumento e la sua utilità nell’aprire riflessioni su come sfruttare le potenzialità del singolo alunno. Tramite esercitazioni pratiche si prenderà dimestichezza con la struttura dello strumento: in gruppi si sperimenteranno la lettura e la decodifica dei codici e la loro applicazione alla situazione di un caso tipo.

OBIETTIVI Promuovere l’utilizzo e la comprensione dello strumento dell’ICF-CY, favorendo la lettura dei codici e la stesura di profili di funzionamento.

DESTINATARI Corpo docente.

METODOLOGIA Gli incontri con gli insegnanti prevedono la presenza di due psicologi in co-conduzione, che seguiranno i gruppi di lavoro nelle esercitazioni.
La formazione prevede una partecipazione attiva degli insegnanti, nell’apprendimento e nella comprensione condivisa dello strumento.

DURATA 4 incontri di 2 h di presentazione dello strumento e esercitazioni con condivisione del lavoro di gruppo

TOT. ORE 8
COSTI 50 euro costo orario iva esclusa a professionista TOT 800 + IVA

PROGETTO DI PREPARAZIONE AL SOSTEGNO

Gli insegnanti di sostegno provengono da disparati percorsi formativi, ma si ritrovano a compiere un lavoro relazionale ed educativo con soggetti fragili. Al fine di fornire un supporto e accompagnamento adeguato può essere utile all’operatore acquisire e condividere conoscenze e competenze specifiche.
Il presente progetto consiste in una formazione finalizzata alla conoscenza delle peculiarità delle difficoltà o disturbi di cui gli alunni che necessitano un sostegno sono portatori (anche seguendo le specifiche richieste dei richiedenti del progetto). Gli insegnanti sono coinvolti attivamente nello sperimentarsi nella co-costruzione di un pensiero educativo, capace di abilitare risorse nei ragazzi di cui si occupano.
Insieme alla dimensione del “sapere”, trasversalmente si lavora sulla dimensione del “saper essere” e saper operare nella relazione con un soggetto fragile.

OBIETTIVI Promuovere la conoscenza dei disturbi e l’attivazione delle risorse che permettano di lavorare positivamente in relazione con i bisogni speciali.

DESTINATARI Insegnanti di sostegno e docenti interessati.

METODOLOGIA Gli incontri prevedono la presenza di due psicologi in co-conduzione.
Ad una parte conoscitiva delle caratteristiche dei disturbi e delle patologie, si affianca la partecipazione attiva del gruppo di insegnanti nel riflettere sull’attivazione delle risorse.

DURATA
• 1 incontro di 1h
• 3 incontri di 2 h

TOT. ORE 7
COSTI 50 euro costo orario iva esclusa a professionista TOT 700 + IVA

PROGETTO SOS PSICOLOGO

Spesso i docenti si ritrovano, ad anno avviato, ad affrontare con le loro sole forze e con pochi strumenti, situazioni specifiche da gestire all’interno della classe.
Il progetto prevede la disponibilità di due psicologi in co-conduzione, che possano essere chiamati a scuola nel momento in cui si presentino uno o più casi specifici di difficoltà, al fine di sostenere i docenti e contenere i loro vissuti, attivando risorse e favorendo la riflessione intorno alla problematica emersa.
Il pacchetto di quattro incontri strutturati ad hoc prevede: un incontro preliminare con gli insegnanti sull’inquadramento della situazione, l’osservazione in classe, una restituzione sugli elementi emersi, un incontro formativo finalizzato all’elaborazione di strategie condivise, un incontro di verifica e follow up sulle decisioni prese e messe in atto in classe dal corpo docente.

OBIETTIVI Rispondere al bisogno di supporto degli insegnanti, rispetto all’emergenza di una situazione o di un caso specifico.

DESTINATARI Insegnanti della scuola materna, primaria e secondaria di primo e secondo grado.

METODOLOGIA Ogni pacchetto di incontri può essere richiesto nel corso dell’anno, nel momento in cui la necessità specifica viene rilevata dal corpo docente.
Gli incontri prevedono la presenza di due psicologi in co-conduzione.

In seguito ad un’osservazione degli specialisti in classe, sono previsti incontri formativi che abbracciano una metodologia di partecipazione attiva per gli insegnanti.

DURATA Ogni pacchetto consta di 5 incontri; è possibile richiedere preventivamente uno o più pacchetti usufruibili durante l’anno scolastico

• 1 incontro di 1 h di analisi della domanda con gli insegnanti
• 2 h di osservazione in classe
• 1 incontro di 1.30 h di restituzione con gli insegnanti
• 1 incontro formativo di 2 h con gli insegnanti
• 1 incontro di 1.30 h di verifica delle strategie implementate e raccolta feedback

TOT. ORE 8
COSTI 50 euro costo orario iva esclusa a professionista TOT 800 + IVA

PROGETTO GENITORIALITA’

Potenziamento della genitorialità: competenze educativo-comunicative

La genitorialità rappresenta una funzione molto complessa data dall’intersezione di aspetti individuali (interni al genitore), relazionali (dinamiche della coppia genitoriale, rapporti tra genitori, figli e nonni) e sociali (aspetti culturali e simbolici di cosa significhi essere genitori nel contesto odierno); questa complessità spiega come non sia possibile confinare la genitorialità solo nell’evento biologico della nascita e che diventare genitori produce significativi cambiamenti a livello individuale e relazionale.
Inoltre, non si potrà essere genitori sempre allo stesso modo perché sarà necessario assolvere impegni differenti ed adottare modalità d’interazione e di comunicazione diverse in base al momento del ciclo di vita e all’età dei figli. Tutto ciò implica, quindi, la capacità dinamica di modellare continuamente il proprio stile educativo-comunicativo, affrontando in modo funzionale i compiti di sviluppo personali e famigliari per la produzione di benessere.
Si propone un progetto di valutazione e potenziamento della genitorialità, intesa come fattore capace di incidere sul benessere della famiglia, dei suoi singoli membri ed in ultimo anche sulla scuola. Quest’ultima infatti si trova ad essere inevitabile palcoscenico sul quale i drammi famigliari vengono riprodotti e sperimentati. S’intende incrementare dunque la consapevolezza dei genitori relativamente ai propri stili educativo-comunicativi e potenziarli in termini di risoluzione e gestione dei conflitti con i figli adolescenti.

OBIETTIVI Incrementare la consapevolezza dei genitori dei propri stili educativo-comunicativi, sviluppando strategie pratiche su come agire una comunicazione efficace con i propri figli in età adolescenziale, nei termini di risoluzione e gestione dei conflitti familiari.

DESTINATARI Alunni e genitori della scuola secondaria di primo e secondo grado.

METODOLOGIA Si prevede la somministrazione di test ai ragazzi e ai loro genitori, a cui farà seguito un lavoro di gruppo di 4 incontri con i genitori stessi.

DURATA 8 ore per ogni gruppo di genitori

TOT. ORE 8
COSTI 50 euro costo orario iva esclusa a professionista TOT 800 + IVA

MINDFULNESS PER BAMBINI

Mindfulness è la traduzione inglese del termine “Sati” in lingua Pali, che significa “attenzione consapevole”. Si tratta di una forma di meditazione basata su alcuni presupposti fondamentali come la consapevolezza, la non reattività, l’auto-osservazione e il non giudizio. L’attenzione, dunque, è posta al momento presente, con accettazione e senza giudizio, e la sua pratica regolare può avere conseguenze estremamente positive nella qualità della vita.
Come per gli adulti, la mindfulness si rivolge anche ai bambini, per favorire una personalità equilibrata ed emotivamente attenta.
EFFETTI EMOTIVI
o Riduzione dell’ansia e delle tensioni
o Migliore gestione delle emozioni
o Aumento dell’autostima
o Positività nell’affrontare le difficoltà
o Favorire l’autoregolazione
EFFETTI COGNITIVI
o Aumento di attenzione e di concentrazione
o Miglioramento della memoria
I bambini, dunque, possono apprendere una modalità semplice e naturale per calmarsi quando ne sentono il bisogno, migliorare il loro modo di fronteggiare le situazioni stressanti e aumentare il loro senso di autoefficacia. Le attività proposte, ovviamente, sono costruite a seconda dell’età dei bambini e prevedono attività ludiche, esercizi di rilassamento e l’uso dei cinque sensi per esplorare la realtà che ci circonda.

OBIETTIVI Imparare ad essere presenti e consapevoli attraverso il gioco, il rilassamento, l’uso dei sensi e la creatività.
Benefici:
• Riduzione dell’ansia e delle tensioni
• Incremento della concentrazione
• Migliore gestione delle emozioni
• Aumento dell’autostima
• Positività nell’affrontare le difficoltà
DESTINATARI Alunni del secondo e terzo anno della scuola materna e i primi due anni della scuola primaria.

METODOLOGIA Gli incontri prevedono la presenza di due psicologi in co-conduzione.
Le attività svolte con gli alunni prevedono partecipazione attiva dei bambini, attraverso esercizi di esplorazione sensoriale,

DURATA
• 1h incontro di presentazione a genitori ed insegnanti
• 6 incontri di 1h ciascuno con gli alunni
• 1h incontro di restituzione per genitori

TOT. ORE 8
COSTI 40 euro costo orario iva esclusa a professionista TOT 640 +
IVA